I progetti di dipartimento

 

  • Il Linguaggio della Ricerca (referente prof. ssa Lisa Cordisco)

Il Linguaggio della Ricerca (LdR) è un progetto di divulgazione scientifica rivolto a tutte le scuole italiane promosso da ricercatori dell’Area della Ricerca di Bologna del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) e il Rotary Felsineo International.

Vuole suscitare l’interesse degli studenti verso il mondo della ricerca coinvolgendoli nella divulgazione scientifica in modo creativo e propositivo, utilizzando l’italiano e l’inglese.

I prodotti di divulgazione migliori vengono premiati annualmente nel corso di un convegno che si tiene presso la sede del CNR di Bologna e in oltre 10 anni di adesione al progetto numerosissimi sono stati i lavori presentati dai ragazzi del Liceo che hanno ottenuto riconoscimenti.

Il Linguaggio della Ricerca: qui il link 

  • Biotecnologie (referente prof.ssa Francesca Blasi)

Il progetto prevede la partecipazione ad attività proposte dall’Opificio Golinelli nell’ambito delle biotecnologie, della biochimica, della genetica molecolare, e riguarda classi degli ultimi due anni di corso e alcune classi seconde e terze. Le attività sono svolte in postazione singola, utilizzando metodi e strumenti propri dei laboratori più avanzati. I laboratori coinvolgono studenti e insegnanti e, partendo da temi di attualità, indagano le nuove scoperte nei diversi ambiti scientifici.

Fondazione Golinelli: qui il link

  • Piano Lauree Scientifiche (referente prof.ssa Francesca Blasi)

Il progetto, come da indicazioni del Piano Lauree Scientifiche nazionale, ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti a corsi di laurea scientifici ed è rivolto prevalentemente agli studenti del quarto e quinto anno.In particolare, il Piano Lauree Scientifiche si propone di stimolare l’interesse dei giovani allo studio delle materie scientifiche in genere e di potenziare l’interazione tra Università e scuola superiore.Le attività di laboratorio sono svolte presso le sedi dell’Università di Bologna (in particolare presso le Aree di Chimica, Chimica industriale, Biologia e Biotecnologie).

Piano Lauree Scientifiche (PLS): qui il link

  • Olimpiadi delle Neuroscienze (referente prof. Andrea Velli)

Le Olimpiadi delle Neuroscienze rappresentano la selezione italiana della International Brain Bee, una competizione internazionale che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori, di età compresa fra i 13 e i 19 anni, sul grado di conoscenza nel campo delle Neuroscienze.

Gli studenti si cimentano su argomenti quali: l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, la plasticità neurale, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso.

Scopo della iniziativa è accrescere fra i giovani l’interesse per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano, ed attrarre giovani talenti alla ricerca nei settori delle Neuroscienze sperimentali e cliniche, che rappresentano la grande sfida del nostro millennio.

La fase locale è organizzata dai singoli istituti scolastici con il supporto dell’Istituto di Neuroscienze del Centro Nazionale delle Ricerche. I primi dieci studenti col miglior risultato competeranno nella fase Regionale e successivamente a quella Nazionale ed Internazionale.

Public-Outreach- Education-Programs: qui il link

  • Corso di preparazione ai TOLC – MED e TOLC – VET  (referenti prof.sse Laura Poletti e Diana Scagliarini per i moduli di Chimica e Biologia)

Il progetto è finalizzato all’organizzazione e alla conduzione di un corso che ha l’obiettivo di supportare gli studenti delle classi del quarto e quinto anno che intendono affrontare la prova di ammissione – c.d. test TOLC – ai corsi di laurea in medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria, medicina veterinaria. Il corso è pertanto costituito da moduli di Biologia, Chimica, Matematica e Fisica.

Nel progetto rientra l’organizzazione delle attività laboratoriali e degli incontri/lezioni con i medici individuati nell’ambito delle convenzioni con il Corso di laurea in Medicina e chirurgia Unibo e l’Ordine dei Medici della provincia di Bologna.

Le novanta ore dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (ex Alternanza Scuola – Lavoro), previste dall’ordinamento scolastico attuale, sono tenute da esperti medici e in parte svolte presso le strutture dell’Università, con l’obiettivo di avviare gli studenti verso consapevoli scelte universitarie e professionali.

  • Potenziamento metodologico (referente prof.ssa Francesca Blasi)

Il progetto rappresenta un’importante possibilità di scambio e arricchimento nell’ambito del Dipartimento di Scienze. Le attività previste comprendono, tra le altre cose, l’individuazione e la messa a punto di nuove esperienze di laboratorio, l’organizzazione di corsi di aggiornamento e/o autoaggiornamento, l’organizzazione seminari in streaming su più classi, il supporto didattico ad alunni che partecipano a giochi/olimpiadi di ambito scientifico.

  • Potenziamento di Biology (referente prof.ssa Francesca Blasi)

Il progetto si pone come obiettivi il supporto alla preparazione degli allievi per il superamento della certificazione IGCSE di Biology, il potenziamento di competenze sperimentali con l’ausilio del know how e delle strumentazioni in possesso della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, l’orientamento universitario verso le facoltà scientifiche. Nello specifico, gli studenti svolgono attività laboratoriali connesse alla riproduzione nelle piante presso la sede di Agraria, Università di Bologna.

  • Progetto “La continuità delle sapere nella didattica delle scienze” (referente prof.ssa Maria Rita Vitulli)

Il progetto dal titolo “La continuità del sapere nella didattica delle scienze” prevede la collaborazione con il Dipartimento di Didattica e Comunicazione delle Scienze Naturali dell’Università di Bologna e si pone l’obiettivo di creare un ponte diretto tra l’Università e la scuola e tra queste e il territorio, costruendo una sorta di comunità di apprendimento.

Nello specifico alcune classi e alcuni docenti di Scienze del nostro LIceo accoglieranno in aula i tirocinanti e successivamente ci si farà portavoce delle novità apprese, in modo da poter approfondire le diverse strategie didattiche che permettono di rendere fruibili i contenuti delle discipline scientifiche ai differenti pubblici attraverso esperienze educative diverse.

Il Dipartimento di Scienze Naturali, in collaborazione con la Commissione PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento), ha attivato collaborazioni e stipulato convenzioni con diverse realtà scientifiche territoriali e nazionali, tra cui l’Università di Bologna, il CNR, l’ENEA, l’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), l’INAF. Il fine è offrire percorsi differenziati in ambito scientifico agli studenti del triennio.

Merita particolare attenzione il fatto che alcune classi hanno aderito al progetto europeo Raw MatTERS Ambassadors at Schools (https://rmschools.isof.cnr.it/), focalizzato sulle “Materie prime” al fine di aumentare la conoscenza dei giovani sull’uso sostenibile e il riciclo.